2019/03/21 – Modifica delle condizioni contrattuali per la Clientela fissa dell’offerta TIM Safe Web a partire dal 1° maggio 2019

A partire dal 1° maggio 2019, a fronte della crescente invasività delle minacce informatiche alla sicurezza dei sistemi connessi in rete, al fine di poter continuare a garantire ai nostri Clienti il mantenimento dei più elevati standard di servizio, l’offerta TIM Safe Web, attivata entro il 30 aprile 2018, diventerà a pagamento ed avrà un costo mensile di 3,00€ (IVA esclusa).

TIM Safe Web protegge la rete dei Clienti Business da attacchi informatici bloccando l’accesso ai siti contraffatti che hanno l’obiettivo di sottrarre dati personali, informazioni finanziarie o codici privati ed impedisce l’accesso ai siti Web malevoli, in grado di diffondere software dannosi per PC ed altri dispositivi aziendali. TIM Safe Web è un servizio progettato per ridurre anche la diffusione dei malware di ultima generazione (ransomware).

La protezione agisce su tutti i dispositivi collegati alla rete LAN del Cliente, anche in modalità Wi-Fi, che accedono ad Internet utilizzando la linea broadband su cui è attivo TIM Safe Web, senza necessità di installare software sui dispositivi o di modificare la configurazione del router. In questo modo, TIM Safe Web protegge la rete, senza rallentare la navigazione e rispettando la privacy del Cliente.

I Clienti interessati dalla suddetta variazione riceveranno, entro la fine del mese di marzo 2019, apposita comunicazione personalizzata e potranno verificare l’offerta TIM Safe Web attiva sulla/e linea/e nell’Area Clienti, dedicata in questo sito, nella sezione “LINEE E SERVIZI”.

A partire dal 1° maggio 2019 l’offerta verrà esposta nella prima fattura utile con la dicitura “TIM Safe Web” nella sezione “Contributi e Abbonamenti”.

Tutti i dettagli dell’offerta TIM Safe Web sono specificati nel relativo Profilo commerciale disponibile nell’Area Clienti dedicata in questo sito. Per ulteriore supporto è possibile contattare il Servizio Clienti Business 191.

Il Cliente che non intenda accettare la modifica sopra indicata, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, ha il diritto di recedere dall’offerta TIM Safe Web senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro e non oltre il 30 aprile 2019, secondo le modalità indicate nel paragrafo sottostante “MODALITA’ PER ESERCITARE IL DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DELL’ART. 70, COMMA 4 DEL CODICE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE”.

Sempre a partire dal 1° maggio 2019, fermo restando il pagamento del corrispettivo sopra indicato per il periodo di effettiva fruizione del servizio, i Clienti potranno comunque cessare l’offerta, senza penali né costi di disattivazione, anche successivamente a tale data.

 

MODALITA’ PER ESERCITARE IL DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DELL’ART. 70, COMMA 4 DEL CODICE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE 

Per esercitare il diritto di recedere dall’offerta TIM Safe Web, è possibile utilizzare una delle seguenti modalità:

  • lettera all’indirizzo postale “Telecom Italia Servizio Clienti Business, Casella postale n. 456 – 00054 Fiumicino Roma”
  • fax al numero gratuito 800.000.191
  • PEC all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it
  • Area Clienti del sito web timbusiness.it
  • Servizio Clienti Business 191

A tale comunicazione è necessario allegare una fotocopia del documento d’identità del titolare del contratto specificando nell’oggetto delle stesse: “MODIFICA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELL’OFFERTA TIM SAFE WEB”.

Per maggiori informazioni sulla suddetta variazione e sulle modalità per esercitare il diritto di recesso, è possibile contattare il Servizio Clienti Business 191.