2018/10/24 – Modifica delle condizioni contrattuali del servizio numero unico (codice 199) e del servizio addebito ripartito (codici 84X) a partire dal 1° dicembre 2018

A partire dal 1° dicembre 2018 si sono rese necessarie le modifiche delle Condizioni Generali di Contratto che regolano il “Servizio Numero Unico e Addebito Ripartito” di seguito specificate, ai sensi della vigente normativa, con particolare riferimento alle Delibere AGCom n. 8/15/CIR e n. 133/18/CIR e successive modifiche e integrazioni (di seguito s.m.i.).

Sono stati quindi modificati i seguenti articoli:

Art. 2 – Utilizzo della Numerazione; Art. 4 – Perfezionamento, Durata del Contratto – Recesso; Art. 7 – Cambiamenti delle condizioni economiche di offerta del Servizio – modifiche; Art. 11 – Trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/03; Art. 12 – Informazioni da fornire al chiamante Delibera 8/15/CIR e s.m.i.; ART. 16 – Nullità delle clausole; ART. 17 – Indennità per il ritardato pagamento – rivalsa; Art. 18 – Sospensione del Servizio per ritardato pagamento; Art. 19 – Risoluzione contrattuale.

Il testo integrale aggiornato delle Condizioni Contrattuali suddette è stato allegato alla lettera personalizzata inviata il 12 ottobre 2018 ai Clienti sottoscrittori, oppure è consultabile qui

Fermo restando quanto comunicato in data 12 ottobre 2018, si ritiene comunque opportuno evidenziare anche qui di seguito il nuovo testo degli articoli 2 e 19:

Art. 2 – Utilizzo della Numerazione – per i dettagli clicca qui  

Art. 19 – Risoluzione contrattuale – per i dettagli clicca qui

 

MODALITÀ PER ESERCITARE IL DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DELL’ART. 70, COMMA 4 DEL CODICE DELLE COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

Il Cliente che non intenda accettare le suddette variazioni ha il diritto di recedere dal Contratto nonché di passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro e non oltre il 30 novembre 2018, tramite una delle seguenti modalità:

  • Lettera all’indirizzo postale “Telecom Italia Servizio Clienti Business, Casella postale n.   456 – 00054 Fiumicino Roma” –> per tutti i Clienti Business
  • Fax al numero gratuito 800.000.191 –> per tutti i Clienti Business
  • PEC all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it –> per Professionisti e clienti con Partita IVA
  • PEC agli indirizzi in uso per le consuete comunicazioni –> per le medie e grandi aziende
  • Sito web timbusiness.it –> per Professionisti e clienti con Partita IVA
  • Servizio Clienti 191 –> per Professionisti e clienti con Partita IVA

A tale comunicazione dovrà essere allegata una fotocopia del documento d’identità del titolare del contratto, specificando nell’oggetto della comunicazione: “Modifica delle condizioni contrattuali”.

Il Cliente dovrà inviare la suddetta comunicazione anche se intende recedere e passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione, specificando nella stessa che il passaggio ad altro operatore viene effettuato per “Modifica delle condizioni contrattuali”.

Inoltre, nel caso in cui il Cliente abbia in corso pagamenti rateali per l’acquisto di prodotti (es. router, TV, PC, etc.), potrà continuare a pagare le rate fino al termine naturale di scadenza previsto o saldare le rate residue in unica soluzione, specificando tale richiesta nella comunicazione di recesso.

Nel caso in cui l’offerta oggetto di variazione preveda un vincolo temporale di permanenza (es. perché ha beneficiato di offerte promozionali), non verranno addebitati gli importi contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata entro il 30 novembre 2018.

Per maggiori informazioni sulle suddette variazioni, sulle modalità per esercitare il diritto di recesso e sulle rateizzazioni è possibile contattare il Servizio Clienti 191.

Per le medie e grandi Aziende sono a disposizione il numero gratuito 800.191.101 e il referente commerciale abituale.